Escursioni e Viaggi:

Pellegrinaggi, viaggi di più di un giorno

• Progetto “Escursioni”:
Attraverso il noleggio temporaneo di pulmini 8 posti (con rampette per l’accesso in carrozzella) si può procedere a condurre gli ospiti in visite guidate attraverso i suggestivi luoghi della Penisola Sorrentina e Costiera Amalfitana. Una volta a settimana il pulmino potrà condurre alcuni ospiti non autosufficienti della struttura o alcuni anziani a domicilio non autosufficienti (a rotazione) in escursioni guidate e gite che rappresentano un momento piacevole da trascorrere in compagnia alla scoperta dei paesaggi naturali e allo stesso tempo un’occasione per mantenersi in forma. Le uscite vengono generalmente organizzate tenendo conto di specifici itinerari storici, culturali o religiosi che hanno rappresentato argomenti di conversazione.
Il servizio prevede accompagnatori, autista e guide specializzate. Si potranno anche consumare colazioni presso i luoghi visitati o effettuare gite più lunghe.

IN CANTIERE:

Un tempo più pieno:
Offrire agli anziani un tempo pieno, ricco di attività

Innovazione tecnologica:
Pannelli solari fotovoltaici, aria condizionata, gruppo elettrogeno, filodiffusione, domotica, wireless, telemedicina, ecc....

• Progetto "Telemedicina”:
L’intento che ci si prefigge è quello di adottare nuove tecnologie dedicate al monitoraggio di parametri vitali delle persone più a rischio come gli anziani non autosufficienti o disabili o ammalati cronici. Il servizio di Telemedicina che vogliamo realizzare, appoggiandoci alla professionalità spiccata degli specialisti dell’Ospedale San Raffaele di Milano che effettueranno le varie refertazioni, non si prefigge solo di costituire una concreta risposta ai bisogni di assistenza della popolazione, ma anche di apportare beneficio a tutta la comunità riuscendo a ridurre i tempi di accesso alle risorse sanitarie, il ricorso a ricoveri impropri, i tempi di attesa per gli esami e ritiro degli esiti, i costi per gli spostamenti sia in termini di accesso che economici, i tempi di degenza presso le strutture sanitarie monitorando il paziente al proprio domicilio, il carico assistenziale domiciliare della famiglia, i costi dell’assi-stenza domiciliare e sanitaria. Per i primi sei mesi, il servizio partirà a favore delle persone accolte nella Casa di Riposo; dopodichè man mano ci si prefigge di estenderlo agli anziani non autosufficienti che già usufruiscono del Servizio di Telesoccorso, ovvero una fascia di utenza che ammonta a circa 200 unità.

• Progetto “Sono in te”:
L’attività “Sono in te” ha come obiettivo il recupero della memoria, delle emozioni e del vissuto degli anziani non autosufficienti. Il patrimonio umano, storico, culturale e sociale rappresentato dai ricordi degli anziani viene valorizzato dalle attività previste dall’iniziativa. Una di queste consiste nell’organizzazione di un corso di informatica base rivolto in una prima fase agli anziani non autosufficienti della Casa di Riposo San Michele di Piano di Sorrento. In un secondo momento il corso sarà aperto sia alle altre strutture del territorio che ai singoli anziani non ricoverati in strutture. Il corso è impostato in modo da dare agli anziani gli strumenti per appuntare, in modalità informatiche, i propri ricordi. Oltre al corso sono previste una serie di interviste in cui gli anziani raccontano i propri ricordi davanti a una videocamera o ad un registratore. Questi prodotti multimediali saranno poi catalogati e pubblicati in un sito web che diverrà il contenitore della memoria. Non bisogna sottovalutare il valore storico e culturale di questo tipo di operazione: p. es. i ricordi legati ai periodi di guerra e/o di fame danno informazioni sulle ripercussioni di alcuni eventi drammatici nelle nostre zone. Il Progetto oltre a conservare la memoria punta a far sentire gli anziani (in particolare quelli non autosufficiente) parte della società in cui vivono, facendo conoscere realmente se stessi. Per il buon esito dell’iniziativa gli operatori sociali e i volontari saranno affiancati da professionisti informatici, che creeranno le strutture software ed insegneranno agli anziani l’utilizzo di un semplice word processor.

Nuove strutture socio-sanitarie:
Le difficoltà che si vivono oggi sono moltissime e nascono soprattutto dalle necessità medico-sanitarie che inevitabilmente sopraggiungono, nel corso della permanenza nella Casa San Michele, per tutti gli ospiti. La necessità di cure mediche appropriate ed una assistenza competente si scontra quotidianamente con la finalità di pura ospitalità alberghiera della struttura che, per legge, offre esclusivamente assistenza igienica e compagnia, conforto spirituale. Tale limite legale nell'assistenza sanitaria ai nostri ospiti condurrebbe ad una forzata dimissione degli ospiti divenuti nel tempo non autosufficienti, ma, ritenendo tale azione uno strappo ed una violenza terribile a chi è già sottoposto ad un inevitabile crollo, la Fondazione continua a prendersene cura, ma può farlo solo attraverso una forte partecipazione dei familiari o di quanti si ritengono responsabili di quella persona ed un coinvolgimento concreto economico ed operativo.
Al fine di risolvere questa enorme difficoltà dell'assistenza nella non autosufficienza la Fondazione si interroga da tempo sulle modalità con cui può essere possibile realizzare nuove aree nella struttura o esterne ad essa in cui poter offrire a norma di legge assistenza continuativa a persone non autosufficienti, lungodegenti, malati terminali che non potrebbero essere ospitati nella attuale Casa San Michele. Inutile dire che progetti del genere richiedono sforzi economici che questa Fondazione non può attualmente sostenere e pertanto invitiamo chiunque lo desideri a sostenere questi progetti con aiuti economici e donazioni (Vai alla pagina DONAZIONI).

Contatore sito